La Voce Dei Conigli

sito informativo sui conigli e tematiche animaliste

 

Non siamo zoofili, siamo contrari al commercio ed alla riproduzione degli animali. Questo sito è contro la vivisezione, la caccia, gli zoo, contro qualsiasi forma di sfruttamento animale.

Il nostro obiettivo è il benessere di tutti gli animali, per questo sosteniamo uno stile di vita etico dall'alimentazione priva di carne e derivati animali, alla scelta di acquistare prodotti che non abbiano comportato morte o sofferenza di nessun essere vivente.

Home  Menù principale  Contatti 

Schede  Adozioni

    

 

L'associazione

Eventi

Articoli

Materiale

Donazioni

Volontariato

Mercatino solidale

Riflessioni

L'abbandono

Conigli in adozione

Lieto fine

Schede informative

Prima visita

Il coniglio

Sistemazione

Alimentazione

Igiene e cura

Prevenzione

Malattie

Sterilizzazione

Vaccinazioni

Comportamento

Linguaggio

Convivenza

Colpo di calore

Elenco veterinari

Elenco pet sitter

Conigli in viaggio

Quando ci lasciano

Link

Sos-animali

Cruelty free

Conigli

Piccoli amici

Il ponte arcobaleno

 

 

 

VIAGGIARE CON UN CONIGLIO

 

 

Può capitare di dover viaggiare sia per una vacanza che per un cambio di città.

In questa pagina vi daremo alcuni suggerimenti per affrontare un viaggio confortevole e sicuro per il vostro coniglietto!

 

In vacanza con noi si o no?

 

Il coniglio è un animale che non ama gli spostamenti.. viaggi troppo lunghi e in periodi caldi possono mettere a rischio la sua vita... per cui dovete valutare bene se portarlo con voi o lasciarlo a casa in mani fidate.

 

Se si tratta di una vacanza di una o più settimane il nostro consiglio è di lasciarlo a  casa dove potrà essere accudito e seguito dal suo veterinario in  caso di bisogno.

 

Se lo lasciate ad amici o parenti assicuratevi di "istruirli" per bene sull'alimentazione ma sopratutto sul riconoscere sintomi di malessere in maniera che possano portarlo dal veterinario!

Un "occhio non esperto" potrebbe sottovalutare un problema di salute con gravi conseguenze!

Potete valutare se spostare il coniglio o (scelta consigliata) se lasciarlo a  casa nel suo ambiente e far venire 2 volte al giorno una persona ad accudirlo. Questa soluzione è ottima se si tratta solo di qualche giorno...

 

In alternativa potete lasciare il coniglietto ad una pensione per conigli, sono persone esperte in conigli che mettono a disposizione una stanza della loro casa ecco l'elenco dei Pet-sitter in Italia.

Cercate quella più vicina a voi e andate prima a vedere di persona la sistemazione e le cure che riceverà il coniglio.

 

 

 

 

Se decidete di portarlo con voi in vacanza o dovete cambiare città ecco alcuni consigli su come affrontare il viaggio:

 

Come prepararsi al viaggio con il coniglio

 

Se dovete viaggiare in estate fate molta attenzione alle temperature e non lasciare mai il coniglio al sole e al caldo, sopra i 25 gradi rischia un colpo di calore.

  • Organizzatevi bene tempo prima in maniera di essere a posto con bagagli, medicinali, vaccinazioni e certificazioni.

  • Accertatevi che il paese di destinazione e la struttura accettino i conigli e quali sono i certificati richiesti.

  • Chiamate tempo prima le diverse compagnie aeree e di navigazione per capire se accettano conigli e  il tipo di trasporto.

  • Cercate un veterinario esperto nel luogo dove andrete in caso di bisogno.

  • Procuratevi un trasportino confortevole e teli assorbenti.

 

Se dovete cambiare paese (viaggio all'estero)

Informatevi anticipatamente sul luogo in cui dovete trasferivi che cosa è richiesto per portare con voi il coniglio.

 

Solitamente di base serve:

 

- il libretto per ogni coniglio,

- le vaccinazioni in regola (mixo e mev)

- documento di buona salute che deve rilasciare l’ASL locale (sezione animali) il più vicino possibile alla data di partenza (vale 5 giorni, mi pare, quindi deve essere fatto proprio a ridosso della partenza)

- Il microchip non è obbligatorio, ma consigliato per sicurezza, metti che ti scappi il coniglio

 

 

Cosa portare?

farmacia.jpg

  • Durante il viaggio dovete avere del cibo da offrire al coniglio (fieno, pellet e verdure).

  • Una coperta o asciugamano per riparare eventualmente il trasportino da colpi d'aria.

  • Libretto sanitario con le vaccinazioni in regola.

IMPORTANTE: se viaggiate in treno, nave o aereo il coniglio deve stare sempre con voi!

Mai metterlo nella stiva di navi o aerei perchè morirebbero.

 

In treno:

I conigli (custoditi nel trasportino di dimensioni non superiori a 70x30x50) sono ammessi gratuitamente  nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio AV Executive, 1^ Business, 2^ Premium e 2^ Standard. E’ ammesso un solo contenitore per ciascun viaggiatore.

 

Sistemate il coniglietto nel trasportino, mettete un telo assorbente sul fondo in maniera da poterlo cambiare se fà pipì e mettete del fieno e verdura che se vuole può mangiare durante il viaggio.

 

In nave:

Ogni compagnia ha le sue regole e gestisce il trasporto in modo diverso.. spesso accade che non è consentito tenere con sé l'animale ma in spazi appositi sul ponte della nave.

Attenzione: durante la traversata il garage non è accessibile e la temperatura, soprattutto in estate, può essere molto elevata.

 

In aereo:

Ogni compagnia ha le sue regole e gestisce il trasporto in modo diverso.

Di norma gli animali viaggiano in stiva; su richiesta del passeggero piccoli animali possono essere accettati come bagaglio a mano, in gabbia o contenitore, a queste condizioni:

-  necessaria la prenotazione
-  pagamento di supplemento per eccedenza bagagli
-  nello stesso contenitore possono viaggiare al massimo cinque soggetti, per un peso massimo di 8 kg.
-  il contenitore non deve eccedere le misure cm 46x25x31
-  l’animale deve rimanere chiuso nel contenitore
-  è facoltà del comandante di trasferire l’animale nel bagagliaio o sbarcare in caso di fastidio ai passeggeri

 

Sistemate il coniglietto nel trasportino, mettete un telo assorbente sul fondo in maniera da poterlo cambiare se fà pipì e mettete del fieno e verdura che se vuole può mangiare durante il viaggio.

 

In auto:

Se viaggiate in estate uno dei maggiori problemi è il caldo! il coniglio soffre alle alte temperature, non ha ghiandole sudoripare e il colpo di calore è un rischio altissimo.

 

Quindi l'auto deve avere almeno l'aria condizionata che rinfrescherà l'ambiente (non esagerate con il freddo!).

Potete far viaggiare il coniglio con una gabbia o con un ampio trasportino.

Se il viaggio è lungo fate delle soste per permettere al coniglio di rilassarsi e mangiare.

 

Sistemate il coniglietto nel trasportino o nella gabbia, mettete un telo assorbente sul fondo in maniera da poterlo cambiare se fà pipì e mettete del fieno e verdura che se vuole può mangiare durante il viaggio.

 

 

 

CONIGLI IN VIAGGIO

 

Il viaggio di Dada e Emily

 

I nostri amici Tatjana e Flavio sono partiti dal Veneto per andare a vivere in Scozia (Regno unito) attraversando la Manica.

Il viaggio si è svolto in auto-traghetto.

 

I conigli hanno viaggiato in macchina dentro una gabbia sistemata nei sedili posteriori.

 

nave.jpg

 

Durante la traversata della Manica sono stai tranquilli!

 

I certificati richiesti sono stati:

certificato di buona salute (vidimato dall’Ulss locale) e libretto vaccinazioni.

Per sicurezza, entrambi i piccoli sono stati dotati di microchip.

 

 

 

CONIGLI IN VACANZA

 

Molte persone amano fare le vacanze in tranquille zone di montagna affittando magari una casetta con giardino! in Questo caso potete portare con voi i conigli (chiedete sempre prima se accettano animali!!!).

Anche i vostri coniglietti ameranno scorazzare in giardino!

Ovviamente assicuratevi che il giardino sia ben recintato e sicuro e non lasciateli mai soli, ma sempre sotto la vostra sorveglianza, non fidatevi a lasciarli soli!

 

Reti e recinti utilissimi per organizzare zone sicure per i coniglietti in vacanza con voi :-)

 

1.jpg 2.jpg 3.jpg 4.jpg