La Voce Dei Conigli

sito informativo sui conigli e tematiche animaliste

 

Non siamo zoofili, siamo contrari al commercio ed alla riproduzione degli animali. Questo sito è contro la vivisezione, la caccia, gli zoo, contro qualsiasi forma di sfruttamento animale.

Il nostro obiettivo è il benessere di tutti gli animali, per questo sosteniamo uno stile di vita etico dall'alimentazione priva di carne e derivati animali, alla scelta di acquistare prodotti che non abbiano comportato morte o sofferenza di nessun essere vivente.

Home  Menù principale  Contatti

Schede  Adozioni

    

 

Menù principale

 

Prima visita

Il coniglio

Sistemazione

Alimentazione

Igiene e cura

Prevenzione

Malattie

Sterilizzazione

Vaccinazioni

Comportamento

Linguaggio

Convivenza

Colpo di calore

Veterinari

 

 

 

 

MALOCCLUSIONE PROBLEMI DENTALI 

Torna a malattie

La malocclusione di incisivi e molari sintomi cause rimedi Prevenzione Come mangia senza incisivi

Alimentazione forzata Ascessi Osteomielite

 

I DENTI DEL CONIGLIO

 

La dentatura del coniglio è formata dagli incisivi e dai molari. In totale ha 28 denti: 6 incisivi e 22 molariformi.

Tutti i denti del coniglio sono a crescita continua.

 

 

rabbit-dentistry-poster.jpg

 

I DENTI INCISIVI

 

Gli incisivi sono ben visibili sollevando le labbra del coniglio, in totale sono 6 (4 superiori e 2 inferiori).

I 2 superiori sono ben visibili, dietro si trovano 2 piccoli incisivi e meno visibili.

Il giusto allineamento degli incisivi prevede i 2 superiori grandi avanti e quelli inferiori dietro.

Il coniglio usa i denti incisivi per recidere il cibo, per poi masticarlo con i denti interni (molariformi).

 

denti sani e ben allineati

 

rx dentatura sana

rx denti sani.jpg

 

DIASTEMA

Tra gli incisivi ed i molari c'è uno spazio vuoto chiamato

 

 

I DENTI MOLARI

 

I molari non sono visibili ad occhio nudo all'esterno della bocca. I molari presenti su ciascun lato (6 superiori e 5 inferiori).

I molari superiori sono leggermente inclinati verso l'esterno, quelli inferiori verso l'interno.

Durante la masticazione del cibo la mandibola compie dei movimenti laterali permettendo cosi di triturare il cibo e le superfici dei denti di consumarsi regolarmente.

 

Sia gli incisici che i molari hanno lunghe radici.

foto molari sani

sana.jpg

 

Anche i DENTI del coniglio vanno controllati perché sono a crescita continua sia gli incisivi che i molari.

Verificare lo stato dei denti con una visita da un veterinario esperto, oltre gli incisivi vanno guardati i molari con l'otoscopio.

 

foto dentatura

 

brutta.jpg

brutta

 

pessima.jpg

pessima

 

disastrata.jpg

disastrata

 

senza speranza.jpg

senza speranza

 

 

 

LA MALOCCLUSIONE DEGLI INCISIVI-MOLARI

 

E’ una patologia molto frequente specialmente nei conigli nani e arieti.


Queste patologie possono essere ereditarie o (come spesso accade) dovute ad una sbagliata alimentazione a base di cibi non adatti ai conigli:

  •  mangimi misti con fioccati cereali e semini

  •  pane

Nei conigli nati con questa patologia è altamente consigliata una visita accurata ogni 6 mesi con radiografia alla testa per tenere sotto controllo la possibile formazione di ascessi alle radici.

 

I danni di una scorretta alimentazione solitamente compaiono verso i 2 anni di età.
I denti del coniglio sono a crescita continua e per tenerli regolati ha bisogno di mangiare alimenti abrasivi (erba, fieno).
Se i denti non combaciano perfettamente cominceranno a crescere a dismisura provocando lacerazioni nella bocca o ascessi molto dolorosi.

Il coniglio smetterà cosi di alimentarsi con gravi conseguenze.

 

Purtroppo i mangimi in commercio sono la causa principale di questi gravi problemi, le persone poco informate credono che se un prodotto viene commercializzato possa essere dato senza problemi.

E' in corso perfino una causa per eliminare dal commercio questi mangimi:

 

 

 

 

SINTOMI:

  • eccessiva salivazione

  • gonfiori

  • ascessi

  • lacrimazione

  • difficoltà a masticare

  • difficoltà a respirare

  • anoressia

  • incisivi lunghi

  • occhio sporgente

Spesso le radici dei denti crescendo a dismisura vanno a comprimere il dotto lacrimale causando lacrimazioni e scoli, mentre le radici dei molari possono causare pericolosi ascessi.

Il coniglio mangia meno fino a  smettere del tutto. Solitamente smette di mangiare prima il fieno, poi piano piano tutto il resto. Si può notare salivazione eccessiva che causa dermatite ai lati della bocca, alla gola ed alle zampe che restano bagnate per perchè il coniglio cerca continuamente di pulirsi.

 

Osteomielite

 

tata.jpg 2.jpg

 

L'osteomielite è un infezione del tessuto osseo.

 

I denti dei conigli per problemi genetici o conseguenti ad un errata alimentazione possono sviluppare degli ascessi che in molti casi se non trattati nella maniera adeguata arrivano all'osso causando una profonda infezione molto difficile da trattare.

 

vai agli approfondimenti sulla cura dell'osteomielite

 

 

Ascessi, infezioni

 

7.jpg 9.jpg

 

vai agli approfondimenti sulla cura di ascessi

 

 

 

PROBLEMI DEI MOLARI

 

ESEMPI DI DANNI CAUSATI DALLE PUNTE DEI MOLARI E ASCESSI

 

I danni sono vari:

ascessi, lacerazioni, eccessiva salivazione e gravi infezioni ossee (osteomielite).

 

Uno dei primi sintomi spesso è una dermatite umida sotto il mento a causa di un eccessiva salivazione:

 

dermatite umida

1.jpg

 

 eccessiva salivazione

salivazione.jpg

 

ascessi

ascesso.jpg

 

Ascesso retro bulbare che causava la sporgenza anomala dell'occhio, si può curare rimuovendo la causa dell'infezione (di solito togliendo il dente che causa il pus) e con una buona cura antibiotica si riesce a tenere sotto controllo, in casi estremi è necessaria asportare l'occhio:

 

sissi.jpg 2.jpg 1.jpg

 

la punta di un molare crescendo ha causato una grave ferita interna qui i molari sono stati estratti

 

Video sui danni dei mangimi

 

 

RIMEDI:

 

Cercare un veterinario veramente esperto, pochi lo sono per questo tipo di problema.
Il veterinario eseguirà visita e radiografia e valuterà lo stato dei denti e delle radici. In alcuni casi complicati possono servire una TAC e risonanza magnetica per valutare lo stato della bocca e degli ascessi.

A volte i molari presentano delle punte più lunghe che vanno limate in anestesia totale. In caso di ascessi si dovrà intervenire chirurgicamente per pulire o togliere l’ascesso o nel caso estrarre uno o più denti.

 

POST INTERVENTO limatura punte molari, estrazione molari o pulizia ascessi

Dopo l'intervento va somministrata una terapia antidolorifica ed antibiotica.

Il coniglio dovrebbe riprendere a mangiare normalmente tutto.

Se ha difficoltà deve essere alimentato forzatamente con prodotti specifici (critical care) fino a che non riprende a mangiare da solo.

 

molari estratti

 rx-ascesso-pistacchio.jpg molari.jpg

 

 

PROBLEMI DEGLI INCISIVI

 

ESEMPI DI MALOCCLUSIONE DEGLI INCISIVI

 

P1000767.jpg P1000764.jpg denti.jpg

 

     

 

rx malocclusione incisivi

rx malocclusione incisivi.jpg

 

RIMEDI: 

 

Cercare un veterinario veramente esperto, pochi lo sono per questo tipo di problema.
Il veterinario eseguirà visita e radiografia e valuterà lo stato dei denti e delle radici.

La soluzione è quasi sempre l'estrazione degli incisivi in anestesia.
Tagliare i denti incisivi con la tronchesi può causare gravi ascessi, ed è comunque doloroso per il coniglio e stressante se deve essere ripetuto mensilmente. Il coniglio vivrà comunque una vita normale e gli verrà somministrata la verdura e fieno spezzettati in maniera che riesca a mangiare.

 

POST INTERVENTO estrazione incisivi

Dopo l'estrazione dei denti incisivi solitamente il coniglio riprende a mangiare senza troppa difficoltà.

Ovviamente va somministrata una terapia antidolorifica ed antibiotica.

Al coniglio dovranno essere somministrate le verdure tagliate finemente, mentre di solito non ha difficoltà a mangiare il fieno.

incisivi estratti

 

 

MA COSA E COME MANGIA UN CONIGLIETTO SENZA INCISIVI e MOLARI?

 

Un coniglietto senza incisivi o senza molari riprende normalmente a mangiare cibo tritato, fieno e del pellet specifico per conigli con problemi di denti.

 

Alcuni conigli mangiano senza problemi le verdure in foglie e spezzettate o tagliate a rondelle e anche i fili di fieno come questi coniglietti senza incisivi:

 pistacchio2.jpg fieno.jpg

 

altri invece preferiscono tutta la verdura più tritata:

 1.jpg

 

Pellet specifico

Esiste in commercio un pellet specifico di piccole dimensioni e più "friabile" adatto proprio per chi ha problemi di incisivi e molari. Pellet appositi per problemi dentali (GENESIS o TIMOTHY Little firends ) li trovate online qui: www.arcadelmasi.it www.coniglioshop.it.

 

 pellet.jpg

 

 

In ogni caso al coniglio va dato cibo di piccole dimensioni per evitare che gli vada di traverso abbia troppa difficoltà nel mangiare.

 pistacchio.jpg   2.jpg 3.jpg

 

vedi il video

 

PREVENZIONE:

 

Nei conigli nati con questa patologia è altamente consigliata una visita accurata ogni 6 mesi con radiografia alla testa per tenere sotto controllo la possibile formazione di ascessi alle radici.

Le razze più portate alla malocclusione sono gli arieti nani.

 

Fornire al coniglio una adeguata alimentazione a base di: erba, fieno e verdura.

 

Alimentazione


Si consiglia sempre un periodico controllo accurato.

Nella lista di veterinari esperti trovate dei nomativi, attenzione non tutti quelli segnalati sanno curare questi problemi.

 

 Altre info dettagliate: problemi_dentali

 

 

 

 

FARE L'ALIMENTAZIONE FORZATA


Quando il coniglio smette di mangiare da solo dobbiamo provvedere noi alimentandolo “forzatamente” con un alimento nutriente, esistono in commercio prodotti specifici come il critical care (Oxbow).

 

Il Critical care lo potete acquistare online dal sito:  Arcadelmasi - Critical care

 


Preparazione prodotto:

Sciogliere il CRITICAL CARE in una ciotolina con acqua a temperatura ambiente fino ad ottenere un composto morbido che non sia troppo liquido o troppo denso.

Riempire la siringa fino a 30 ml mettendo il composto con un cucchiaino.

 

P1010573.jpg

usare una siringa (ovviamente senza ago) molto grande da 60 ml, altrimenti non passa il composto

 

 

Somministrazione:

Somministrare circa 50 ml di prodotto per kilo di peso del coniglio ogni 6 ore, oppure con pasti più piccoli e  più frequenti (20-30 ml ogni 4 ore).

 

Sistemate su un tavolo un asciugamano e piano piano fate mangiare il coniglio, entrando con il beccuccio al lato della bocca e premendo poche quantità di composto dando il tempo al coniglio di deglutire.

 critical care.jpg  sissi.jpg  critical care2.jpg  critical care oxbow.jpg

 

Se il coniglio mangia da solo:

 

In certi casi il coniglio mangia volentieri da solo il critical care, verdure tritate e pellet speicfici.

 

2.jpg 1.jpg 3.jpg 3.jpg

 

 - provate a preparare del critical care con banana o con mousse di frutta non zuccherata

 - verdure frullate con del critical care

 - pellet appositi per problemi dentali (GENESIS o TIMOTHY Little firends ) anche ammorbiditi con acqua (li trovate online qui: www.arcadelmasi.itwww.coniglioshop.it)

 

pellet.jpg

 

 

CONIGLI CON ASCESSI E MALOCCLUSIONI

 

Piccolo con una forma gravissima di malocclusione: radici lunghe e gravi ascessi in tutta la bocca del coniglio

1.jpg 2.jpg 3.jpg

 

4.jpg ascesso.jpg

 

rx , gravissima situazione dell'osso pieno di pus

 rx gravissima malocclusione.jpg

 

 

Grigino era un coniglietto tenuto per anni da una persona che lo alimentava malissimo, quando è stato recuperato era cosi, bagnato di saliva che scendeva dalla bocca malformata.

Subito portato dal veterinario fatto radiografia, ma la situazione era gravissima, ascessi in tutta la testa, mandibola deforme, il coniglio non mangiava piu'.

Abbiamo dovuto far fare l'eutanasia a questo piccolo.

 

 

 

 

 

 

 

 

  DSCN4736.JPG

Zorro, ariete di 4 anni circa, trovato abbandonato, presentava dei rigonfiamenti mandibolari lacrimazione e incisivi lunghissimi. Sono stati estratti gli incisivi, sistemati i molari e puliti gli ascessi.

 

Briba ha dovuto subire l'asportazione dell'occhio per una grave infezione: