La Voce Dei Conigli

sito informativo sui conigli e tematiche animaliste

 

Non siamo zoofili, siamo contrari al commercio ed alla riproduzione degli animali. Questo sito Ŕ contro la vivisezione, la caccia, gli zoo, contro qualsiasi forma di sfruttamento animale.

Il nostro obiettivo Ŕ il benessere di tutti gli animali, per questo sosteniamo uno stile di vita etico dall'alimentazione priva di carne e derivati animali, alla scelta di acquistare prodotti che non abbiano comportato morte o sofferenza di nessun essere vivente.

Home  Men¨ principale  Contatti 

Schede  Adozioni

    

 

Men¨ principale

 

Prima visita

Il coniglio

Sistemazione

Alimentazione

Igiene e cura

Prevenzione

Malattie

Sterilizzazione

Vaccinazioni

Comportamento

Linguaggio

Convivenza

Colpo di calore

Veterinari

 

 

TOXOPLASMOSI

Torna a malattie

 

LEGGENDE METROPOLITANE..LA VERITA' SULLA TOXOPLASMOSI

 

Dott. Matteo Trevisani medico veterinario spiega che:

 

La toxoplasmosi Ŕ una zoonosi causata dal Toxoplasma gondii, un microrganismo che compie il suo ciclo vitale, estremamente complesso e diverso a seconda dell’ospite, solo all'interno delle cellule. Il parassita pu˛ infettare moltissimi animali (dai mammiferi agli uccelli, dai rettili ai molluschi) e pu˛ trasmettersi da un animale all’altro attraverso l’alimentazione con carne infetta. Il Toxoplasma gondii non si trova solo nella carne, ma anche nelle feci di gatto e nel terreno e/o sugli alimenti sui quali abbia defecato un gatto. Solo il gatto (ospite definitivo) pu˛ diffondere nell'ambiente le oocisti pericolose per l'uomo tramite le feci, che richiedono per˛ una "maturazione" di alcuni giorni per poter diventare pericolose se ingerite.
Ci sono  una serie di comportamenti e di pratiche che possono ridurre notevolmente il rischio di contrarre questa malattia.

 

Uno studio che ha coinvolto diversi centri in Europa, pubblicato sul British Medical Journal nel 2000, indica tra le principali fonti di infezione nelle donne gravide il consumo di carne poco cotta. Dai risultati emerge infatti che i fattori di rischio principali sono legati all’alimentazione (dal 30 al 63% dei casi dovuti all’assunzione di carne poco cotta).

 

╚ quindi necessario evitare di assaggiare la carne mentre la si prepara e lavarsi molto bene le mani sotto acqua corrente dopo averla toccata. Lo stesso studio evidenzia che un’altra importante fonte di contaminazione Ŕ rappresentata dalla manipolazione della terra degli orti e dei giardini, dove animali infetti possono aver defecato. ╚ quindi necessario che, chi svolge attivitÓ di giardinaggio, si lavi molto bene le mani prima di toccarsi la bocca o la mucosa degli occhi.

Lo stesso vale per il consumo di ortaggi e frutta fresca, che dev’essere lavata accuratamente sotto acqua corrente.

Infine, negli ultimi anni si Ŕ ridimensionata l’attenzione nei confronti del gatto come portatore della malattia, in particolare se si tratta di un gatto domestico, alimentato con prodotti in scatola e la cui lettiera Ŕ cambiata tutti i giorni (le cisti del parassita si schiudono dopo tre giorni a temperatura ambiente e alta umiditÓ). Il vero serbatoio della toxoplasmosi Ŕ invece rappresentato dai gatti randagi o con accesso all'esterno, che si infettano cacciando uccelli e topi contaminati, e che possono defecare nell'ambiente, rilasciando Toxoplasma anche per diverse settimane.

Per quanto riguarda il coniglio, si tratta di una specie che potenzialmente pu˛ essere soggetta a Toxoplasmosi ma che non  trasmette la malattia all'uomo tramite le feci.

 

I frequentatori di questo sito dovranno considerare la Toxoplasmosi del coniglio una zoonosi (malattia trasmissibile da animale a uomo) solo nel caso avessero intenzione di consumare crudi (!!!!!) i propri pet-rabbits!!!!

 

BASTA ALL'ABBANDONO IMMOTIVATO!

 

Prima di allarmarsi Ŕ bene fare le analisi al proprio gatto per capire se Ŕ infetto o pure no.

Esame delle feci del gatto e altri esami di laboratorio. Chiedi al tuo veterinario. - See more at: http://www.malattiedeigatti.it/toxoplasmosi#sthash.IqPgtmBo.dpuf

Basta chiedere al veterinario esame feci e di laboratorio.

 

Esame delle feci del gatto e altri esami di laboratorio. Chiedi al tuo veterinario. - See more at: http://www.malattiedeigatti.it/toxoplasmosi#sthash.IqPgtmBo.dpuf
Esame delle feci del gatto e altri esami di laboratorio. Chiedi al tuo veterinario. - See more at: http://www.malattiedeigatti.it/toxoplasmosi#sthash.IqPgtmBo.dpuf
Esame delle feci del gatto e altri esami di laboratorio. Chiedi al tuo veterinario. - See more at: http://www.malattiedeigatti.it/toxoplasmosi#sthash.IqPgtmBo.dpuf
Esame delle feci del gatto e altri esami di laboratorio. Chiedi al tuo veterinario. - See more at: http://www.malattiedeigatti.it/toxoplasmosi#sthash.IqPgtmBo.dpuf

Troppo spesso gli animali vengono allontanati dalla famiglia quando arriva un bebŔ.

Purtroppo la disinformazione sul contagio da toxoplasmosi Ŕ ancora diffusa.

 

clikka per ingrandire

toxmoplasma2.jpg

 

Scopriamo infatti che il rischio pi¨ alto arriva dall'alimentazione...

 

cibarsi di carne cruda o poco cotta Ŕ il principale rischio di contagio.

 

 

bastano alcuni accorgimenti di normale igiene:

 

 

ED ECCO MAMME E CONIGLI FELICI INSIEME SENZA PAURA!